Proposte d’arredo: ristrutturazione d’interni dal mood chic e francese

elisabettarizzato

Sempre più spesso capita di ristrutturare edifici esistenti, in particolare degli anni Sessanta e Settanta. La riqualificazione di un vecchio edificio spesso non è cosa semplice e mette di fronte il progettista a una serie di problematiche tecniche da risolvere.

In questo progetto, recentemente completato a Treviso, le difficoltà sono diventate ottimi pretesti per aggiungere interessanti soluzioni progettuali. Questa palazzina degli anni Sessanta è stata infatti completamente ristrutturata e svuotata la suo interno, al fine di renderla un’abitazione unifamiliare moderna e confortevole.

Tra le maggiori difficoltà progettuali incontrate, la più difficile da risolvere è stata senza dubbio l’altezza interna. Le travi esistenti, infatti, si trovano ad un’altezza di 2,20 metri da terra, creando delle zone molto basse.

Per risolvere il problema sono stati dunque adottati una serie di accorgimenti progettuali a livello di layout, finiture e soluzioni d’arredo. Innanzitutto, la scelta del colore bianco aumenta la luminosità e rende lo spazio percepito più ampio ed alto. In diversi punti inoltre sono stati progettati elementi in arredo su misura che potessero mascherare le travi.

 

 

Nonostante queste difficoltà progettuali, il risultato è un ambiente moderno, ampio, con una distribuzione degli spazi che valorizza le diverse funzioni e le passioni dei committenti.

A cominciare dalla cucina (Modulnova):  ricavata in una zona bassa della casa, è stata aperta con una vetrata in stile industriale verso il living in modo da rendere il tutto più spazioso e luminoso.

 

 

Gli arredi mixano pezzi di design dai migliori marchi italiani ( Lago, Rimadesio, Studio Italia Design, MDF Italia..) a tante soluzioni su misura realizzate in collaborazione con la falegnameria di fiducia.

In particolare, una lunga boiserie al piano terra divide e nasconde la zona di servizio dalla zona living, incorporando il guardaroba e la televisione in un’unica parete attrezzata.

 

 

 

I materiali caratterizzano gli interni con un mood francese ed industriale. Resina cemento a pavimento, ferro e vetro, nella struttura verriere che separa cucina e living e che viene ripresa nella cantina.

La passione per il buon vino dei committenti ha ispirato la creazione di una grande cantina climatizzata, che diventa anche motivo d’unione tra piano terra e piano primo formando un unico elemento con la scala e il parapetto.

 

 

Al piano superiore, le tre camere sono state caratterizzate da diversi colori e finiture, con carte da parati, tendaggi e soluzioni che ottimizzano lo spazio e i guardaroba.

Grande attenzione è stata infine prestata anche alla progettazione dei bagni, caratterizzati da uno stile contemporaneo e minimal.

 

 

Scoprite tutte le nostre realizzazioni qui e non esitate a contattarci per una consulenza per la vostra casa

Proposte d’arredo: un progetto d’interni dal design raffinato con tante soluzioni su misura

elisabettarizzato

Quando si realizza un progetto di interni entrano in gioco moltissime variabili che vanno tutte studiate al meglio e coordinate, al fine di ottenere un risultato finale di qualità che possa soddisfare al meglio il cliente. Finiture, illuminazione, arredi, soluzioni su misura: tutto entra in gioco in un progetto di interni per creare un insieme esteticamente bello, di qualità e funzionale.

L’esempio che condividiamo oggi è una nostra recente realizzazione per una villa privata di cui abbiamo disegnato e realizzato il design d’interni, con molte soluzioni speciali e su misura.

 

 

Le finiture

La scelta delle finiture è uno dei passaggi fondamentali della progettazione d’interni.

In questo progetto ogni finitura è stata scelta e studiata nel minimo dettaglio, a cominciare dalla mescola del pavimento in terrazzo alla veneziana, fino all’essenza delle boiserie appositamente in essenze di legno calde per scaldare l’ambiente. In cucina, il legno olmo accostato al marmo grigio e al vetro crea un effetto piacevole e contemporaneo.

Nel momento della scelta delle finiture, estetica e qualità del materiale vanno di pari passo: per i bagni abbiamo preferito la kerlite, materiale durevole e performante, mentre per la spa la qualità della pietra di Brera con il suo effetto molto materico. La stessa pietra di Brera è stata scelta anche per realizzare la scala, interamente in pietra.

 

Gli elementi su misura

E’ stato fondamentale inoltre, in questo progetto, realizzare una serie di elementi su misura, creati da disegno grazie ai nostri artigiani di fiducia.

Tra questi, spiccano le boiserie in legno – di teak Africa nel piano terra, di legno di olmo naturale al piano interrato – che creano giochi geometrici alle pareti e si articolano in modi diversi a seconda delle diverse funzioni d’uso degli ambienti.

Il camino in corten, fulcro centrale del living, è stato anch’esso realizzato su disegno, assieme alla panca che lo circonda sui tre lati.

Moltissime soluzioni su misura sono presenti anche al piano inferiore, dove troviamo una palestra privata ed una spa.

 

 

Gli arredi e gli accessori

Anche la scelta degli elementi di arredo, di tessuti ed accessori è un punto chiave per realizzare un ottimo progetto d’interni e per determinarne stile e qualità.

Abbiamo puntato su arredi di aziende leader del design italiano: dagli imbottiti di Poltrona Frau alla cucina di Valcucine, alle partizioni in vetro Rimadesio fino ai tappeti, realizzati su misura in collaborazione con il brand CC Tapis.

Per il piano inferiore, ci siamo affidati alla qualità delle palestre Tecnogym e delle spa di Stenal.

 

 

L’illuminazione

Fondamentale, infine, corredare il progetto di interni con un adeguato progetto di illuminazione, che renda l’ambiente illuminato anche nelle ore della giornata più buie. I punti luce sono anche un’occasione per arricchire il progetto con dettagli particolari e ricercati, che ne definiscono ulteriormente lo stile.

L’illuminazione è quindi parte integrante delle boiserie, ma anche elemento decorativo ad effetto nei punti focali più importanti della casa con cascate di luce ed altri giochi di lampadari.

 

Scoprite tutte le nostre realizzazioni qui

e non esitate a contattarci per una consulenza per la vostra casa

 

progetto interni mestre, arredo contemporaneo, arredo moderno, ometto arredamenti treviso

Proposte d’arredo: una casa dalle tonalità neutre e dallo stile contemporaneo, ricca di soluzioni su misura

elisabettarizzato

Come valorizzare al meglio gli spazi interni di una casa?

Grazie a soluzioni d’arredo studiate su misura, che possano utilizzare al meglio gli spazi esistenti e riflettere il gusto di chi abita la casa. Così abbiamo fatto in questo appartamento molto luminoso situato a Mestre (Venezia), interamente progettato per diventare una casa moderna, accogliente e confortevole.

Legno naturale, bianco e tonalità neutre si sposano con arredi dalle linee sobrie e contemporanee, con accenti in tortora che donano carattere agli spazi.

Molti degli arredi prevedono soluzioni su misura, progettate ad hoc per soddisfare le necessità dei clienti e per sfruttare al massimo gli spazi interni della casa.

Vediamoli insieme.

 

La zona giorno

 

La cucina è un ambiente molto luminoso ed accogliente, grazie alle tre finestre esistenti e alla predominanza del legno naturale.

Gli spazi della cucina sono stati sfruttati al massimo grazie ad una lunga panca apribile ad angolo, realizzata su misura dalla nostra falegnameria, che regala molto spazio contenitivo ai padroni di casa. Il tavolo rotondo è pratico e poco ingombrante, ed è stato anch’esso realizzato su misura in modo da avere le stesse finiture della panca.

La cucina Modulnova in tonalità tortora , con piano in agglomerato di quarzo, si sposa perfettamente nel contesto della casa, grazie alle sue linee pulite e contemporanee e alla tonalità di colore calda ma di carattere.

 

 

L’ampia zona living, interamente travata, comprende una zona pranzo e una zona soggiorno.

A valorizzare ulteriormente l’ambiente, un grande caminetto dal design contemporaneo in ferro rivestito in cartongesso: il portalegna verticale, ottenuto grazie ad una nicchia nel cartongesso, dona un carattere rustico ed allo stesso tempo contemporaneo alla casa.

Per completare la parete principale del soggiorno e dare ulteriore spazio contenitivo, al caminetto è stata poi accostata una composizione Lago serie 36,8 in laccato bianco e legno. Con lo stesso legno sono stati realizzati anche il grande tavolo rettangolare della zona pranzo e il tavolino rotondo della zona soggiorno, entrambi con struttura in vetro trasparente che conferisce molta leggerezza agli arredi.

In soggiorno è stato poi ripreso il colore tortora, con uno spazioso divano ad angolo in pelle e un mobile basso per la televisione (MD Home).

 

 

La zona notte

 

Anche nella camera matrimoniale le soluzioni su misura hanno valorizzato ed ottimizzato gli spazi esistenti. A cominciare dal grande armadio, progettato su misura per seguire l’andamento del tetto travato.

In tutta la casa gli elementi decorativi sono pochi ma ad effetto e con tema naturale, per aggiungere un tocco romantico agli interni. La carta da parati nella camera, di Wall&Decò, riproduce un albero fiorito e viene ulteriormente valorizzata dalla lampada a parete a forma di casetta- IMU di Davide Groppi- che crea un divertente gioco decorativo in camera.  

I bagni rispecchiano anch’essi lo stile contemporaneo del resto della casa, con soluzioni e materiali all’avanguardia: il bagno padronale è stato rivestito in resina e cemento, abbinato a piano e vasca integrata in kerlite.

 

|| Scoprite tutte le nostre realizzazioni qui e non esitate a contattarci per una consulenza per la vostra casa

come progettare uno spazio living

Proposte d’arredo: come progettare uno spazio living accogliente e spazioso

elisabettarizzato

Come progettare uno spazio living spazioso ma allo stesso tempo raccolto ed accogliente?

Ve lo raccontiamo attraverso le immagini di una delle nostre ultime realizzazioni, un appartamento a Jesolo.

 

1 | Come progettare uno spazio living: Layout e continuità tra gli spazi

 Progettare bene gli spazi e la distribuzione degli arredi è il primo passo per creare uno spazio living funzionale ed accogliente.

Una distribuzione in pianta open space aiuta certamente ad ampliare lo spazio living, ma è necessario allo stesso tempo creare degli angoli e delle suddivisioni visive per rendere il soggiorno a misura d’uomo, accogliente e non dispersivo.

Per questo nel nostro progetto abbiamo pensato a suddividere angolo cucina e salotto con una libreria, in modo da delimitare gli spazi e le diverse funzioni d’uso senza chiuderli. Elemento d’unione tra cucina e soggiorno è inoltre il bancone in legno (Lago), che si abbina perfettamente ai contenitori della zona giorno (MD Home, la collezione living di Modulnova).

La cucina, rigorosamente a vista, è parte integrante del living ma allo stesso tempo raccolta in un angolo  definito. La finitura laccata bianca, minimale e contemporanea, crea un bel contrasto con l’effetto materico delle pareti realizzate in resina cemento.

 

 

2 | Come progettare uno spazio living: Materiali e Colori

La palette cromatica è un altro elemento essenziale da tenere in considerazione per progettare uno spazio accogliente e rilassante.

Questo appartamento è stato progettato attorno a tonalità neutre, con una nota calda, che possano armonizzarsi perfettamente tra loro. Tinteggiature e carte da parati ( presenti sia nel living che in camera) sono state scelte in tonalità calde, in modo da accostarsi perfettamente ai colori dell’arredo.

Gli elementi di arredo alternano bianco e legno naturale, con alcuni accenti più scuri, per un effetto caldo ma allo stesso tempo di carattere.

Il legno massiccio del lungo tavolo e del bancone snack sono valorizzati grazie alla struttura trasparente tipica dei modelli Air di Lago, mentre un elemento scuro è libreria Unlimited in ferro, che delimita e allo stesso tempo collega gli spazi.

 

 

3 | Come progettare uno spazio living: Tessili e Complementi

Per rendere uno spazio living davvero accogliente, è necessario infine prestare molta attenzione a complementi d’arredo, tessili ed elementi di illuminazione.

Sono proprio questi elementi opzionali che fanno infatti la differenza in un progetto di interni: cominciando dai complementi tessili, qui scelti in tessuti naturali come cotone e lino e in tonalità armoniose rispetto al resto dell’arredo.

La difficoltà è quella di trovare il giusto bilanciamento di complementi in modo da arricchire lo spazio, ma allo stesso tempo di non appesantirlo con troppa decorazione: il consiglio è di puntare su pochi elementi, ma selezionati con cura.

 Visitate qui tutte le nostre realizzazioni di progetti d’interni

Non esitare a contattarci qui per una consulenza e per una soluzione pensata su misura per la tua casa!

Proposte d’arredo: una casa al mare perfetta per tutte le stagioni con interessanti soluzioni spaziali

elisabettarizzato

Interni luminosi, colori freschi e un utilizzo ottimale degli spazi: sono le caratteristiche che contraddistinguono questo progetto di interni a Jesolo, una nostra recente realizzazione.

Grazie ad un ottimo dialogo con la committenza è stato possibile ricreare un ambiente contemporaneo ed accogliente, oltre che sperimentare delle soluzioni d’arredo originali.

Infatti, nonostante si tratti di una casa al mare, gli interni sono stati progettati come quelli di una casa di città, creando un appartamento spazioso ed accogliente pronto ad essere vissuto durante tutto l’anno.

||| Qui trovate i nostri consigli per arredare una casa al mare perfetta

 

La Zona Giorno

A differenza delle tipiche case al mare in cui la cucina è spesso un piccolo angolo cottura, in questo appartamento a Jesolo la cucina diventa fulcro della casa grazie alla sua disposizione ad isola tipica delle case di città.

L’isola centrale con tavolo integrato è infatti stata collocata al centro della stanza, nello spazio più luminoso della casa ed è perfetta per cucinare e per pranzare in compagnia, oltre che essere un elemento di arredo distintivo e di carattere per tutto il living.

 

 

Sul lato opposto della cucina è stata invece progettata una nuova controparete in cartongesso che funge da elemento di arredo e, grazie alle nicchie e agli specchi, crea un interessante gioco prospettico e fa aumentare visivamente lo spazio di tutto il living.

L’ispirazione nasce dalla particolare distribuzione spaziale delle Unité d’Habitation di Marsiglia progettate da Le Corbusier, in cui l’architetto grazie ad un sapiente gioco di quinte prospettiche ha saputo sfruttare al massimo gli spazi stretti e lunghi degli appartamenti.

||| Qui trovate altre idee spettacolari per arredare la parete del living

 

La Zona Notte

Anche nelle camere e nei bagni lo spazio è stato sfruttato al massimo grazie a delle soluzioni d’arredo progettate su misura.

Le camere sono collocate al piano superiore, mansardato, e la loro disposizione è stata studiata proprio per utilizzare al meglio lo spazio anche dove le altezze sono ridotte.

La classica testiera del letto è stata infatti sostituita con dei setti in cartongesso, in modo da facilitare la distribuzione degli spazi e l’utilizzo del letto anche in una stanza in cui l’altezza è molto ridotta.

La palette di colori di tutta la casa si ispira all’ambiente marittimo con tonalità fresche e vivaci, che abbinano colori neutri come bianco e grigio ad accenti più vivaci in turchese e azzurro.

Il legno in teak naturale infine ammorbidisce la palette di colori grazie alla sua tonalità più calda e naturale: il risultato è allo stesso tempo fresco ed accogliente, per una casa al mare perfetta per tutte le stagioni.

||| Leggete qui la nostra guida per progettare la mansarda perfetta

 

 

Non esitare a contattarci per una consulenza e per una soluzione pensata su misura per la tua casa!

Proposte d’arredo: tradizione e contemporaneità in un ristorante a Venezia di nostra recente realizzazione

elisabettarizzato

Il ristorante Principessa si trova nel cuore di Venezia, a pochi passi da San Marco e dal Palazzo Ducale.

Il locale necessitava di un restyling radicale, che potesse conferire un nuovo carattere più contemporaneo agli interni, senza tuttavia perdere il fascino storico tipico dei locali Veneziani.

Inoltre, la collocazione del ristorante in affaccio ad una stretta calle rende particolarmente scarsa l’illuminazione naturale degli interni ed era quindi necessario intervenire al fine di rendere il locale più luminoso, quindi più confortevole ed accogliente.

 

 

La rivisitazione della tradizione Veneziana in chiave contemporanea è il tema che ha spinto tutte le scelte progettuali.

Infatti, i materiali utilizzati si rifanno rigorosamente alla tradizione Veneziana: pavimento in terrazzo alla Veneziana, carte da parati, boiserie, tutti elementi tipici dell’architettura del posto ma tornati anche particolarmente in auge negli ultimi tempi nella decorazione d’ interni.

Anche la palette cromatica è allo stesso tempo tradizionale e moderna: il colore principale è il verde oliva, declinato in tonalità molto attuali, e abbinato ai colori caldi del legno e dell’onice in tinta caramello. Accenti metallici in finitura oro ed ottone impreziosiscono infine l’ambiente.

 

 

Per rendere gli interni più luminosi è stata prestata particolare attenzione all’aspetto illuminotecnico, nonché all’aggiunta di particolari elementi progettati su misura per arredare e allo stesso tempo illuminare.

E’ il caso ad esempio delle lampade a parete e dei rivestimenti in onice, che diventano anch’essi  fonte luminosa e conferiscono all’ambiente una luce molto calda e piacevole.

 

 

Con questo intervento abbiamo infine voluto definire meglio il branding del ristorante rafforzandone l’immagine.

Il nome stesso, Principessa, è infatti diventato ispirazione per la scelta degli elementi decorativi, come ad esempio le tele a parete, che sono state selezionate con cura ad uno ad uno proprio per rievocare in nome del locale.

 

Ecco a voi infine il locale prima del nostro intervento: che ne dite?

Vi invitiamo a guardare tutte le nostre realizzazioni qui

 

arredamento cucina moderna treviso

Proposte d’arredo: arredamento di una villa privata a Treviso

catepalli

Una combinazione di edilizia e interior design trasforma una vecchia casa in una villa in stile minimal, con cucina moderna integrata alla zona living.

Le richieste del cliente

Ricostruire e reinventare completamente l’arredamento di una villa: questa è stata la richiesta del committente.
Non un compito facile, quando la villa in questione è un edificio degli inizi del Novecento costituita da tre piani su pianta di circa 45 metri quadrati.
Il team di Ometto Arredamenti è stato coinvolto nel lavoro fin dall’inizio, in particolare per la progettazione della cucina.
 

Il lavoro

La progettazione degli arredi interni è stata curata da Ometto Arredamenti in collaborazione con lo studio di architettura B + B Associati, che ha dato all’edificio l’aspetto di un volume unico con rivestimenti in lapitec e tagli di vetro per far entrare la luce.

Dopo la prima fase di sopralluogo e pianificazione è stato deciso di invertire la disposizione originaria dei piani: al piano terra l’ingresso, il garage e locali tecnici (es. lavanderia), al secondo piano i servizi e le due camere, al terzo piano la zona living.
Come per l’esterno, anche per gli interni sono stati scelti materiali moderni: troviamo rivestimenti in resina cementizia in piano terra, soggiorno e scale (qui anche rivestimenti in ferro), come anche nella pareti del bagno e dell’ingresso (abbinata ad illuminazione led).
 

 
La maggior parte degli arredamenti sono stati progettati su misura per integrarsi al meglio con le particolari caratteristiche della villa: la parte sotto la scala è stata attrezzata con armadiature a scomparsa, così da creare un arredamento pulito e riprendere lo stile minimal.

Per la zona notte sono stati realizzati contenitori in falegnameria, in modo da rialzare i letti e ottimizzare gli spazi. Nella zona living si è scelto di lasciare più spazio ai prodotti tessili, come divani e poltrone Gervasoni disegnati da Paola Navone.
 
Particolarità del progetto
Cucina e zona living sono state organizzate in un open space che riprendi lo stile minimal e contemporaneo: i mobili sono realizzati in materiali leggeri che fanno scomparire i volumi della cucina all’interno della costruzione. Anche la scelta dei colori riprende i tratti della cucina moderna ed è mirata ad alleggerire l’ambiente integrandosi con il resto dell’edificio.

Ti piacerebbe vivere in una casa come questa?
Contattaci e raccontaci i tuoi progetti per il tuo arredamento!

Proposte d’arredo: restyling delle suite dell’Hotel Savoia & Jolanda a Venezia

ov_admin

Ometto Arredamenti ha eseguito la ristrutturazione delle suite dell’Hotel Savoia & Jolanda: un progetto contract coordinato nei minimi dettagli.

Le richieste del cliente
L’Hotel Savoia & Jolanda, uno degli alberghi storici di Venezia, ha commissionato un’opera di ristrutturazione e decorazione delle suite: l’obiettivo era quello di rivisitare in chiave contemporanea l’arredamento classico dei palazzi veneziani.
Il nostro team si è confrontato con le particolarità della città lagunare e con le necessità dell’albergo, che ha potuto restare aperto durante l’intero periodo dei lavori.

Il lavoro
Per seguire le indicazione del cliente, abbiamo creato un arredamento che bilanciasse lo stile classico dell’albergo veneziano (rispondendo quindi alle aspettative del turista medio) ed elementi di ispirazione moderna.
Abbiamo mantenuto le suggestione barocche e le decorazioni in vetro di murano, tipiche degli alberghi della laguna, portando su tonalità più “fresche” come grigio, viola, blu, beige, bianco. Le moquette sono state sostituite con parquet a quadrati e alle pareti è stata utilizzata la carta da parati.
L’uso di materiali come pelle, legno, velluto e superfici in specchio hanno contribuito a porre l’accento sulle sensazione di calore, comfort e accoglienza.

Il restyling ha interessato anche tendaggi, lenzuola e set di biancheria: ogni elemento è stato ripensato e realizzato su misura. Allo stesso modo, l’impianto di illuminazione è stato ricreato per valorizzare il nuovo arredamento.

Di seguito le fasi del lavoro:

  • Rilievo degli spazi a disposizione (come in altri palazzi veneziani, le stanze dell’albergo sono di dimensioni contenuti e diverse tra loro. Ogni stanza è stata quindi trattata come un ambiente a se stante)
  • Pianificazione dettagliata del progetto
  • Esecuzione dei lavori

Particolarità del progetto
L’intero lavoro di restyling è stato portato a termine in pochissimo tempo, in modo da ridurre al minimo il disturbo delle attività quotidiane dell’hotel. Il nostro team ha operato con la massima discrezione e solo su tre o quattro stanze alla volta, restando invisibile alla clientela dell’albergo.

Il progetto dell’Hotel Savoia & Jolanda si è trasformato in un capolavoro di coordinazione: grazie alla capacità di organizzare nel dettaglio ogni fase del lavoro siamo riusciti ad eliminare i tempi morti e abbiamo rispettato le consegne previste.

Vuoi informazioni sui nostri progetti di contract residence? Contattaci e vieni a trovarci!